2021 / 2022


<< torna all'elenco

visita alla Fondazione Maffei- Verona

Wow! Mi perdonerete se inizio questo articolo con questa esclamazione che prendo in prestito dal mondo dei fumetti. Il leggendario wow! di Fonzie, della celeberrima serie TV Happy Days, con il mitico Arthur Fonzarelli che faceva largo uso di questa esclamazione, mi è venuta spontanea nel descrivere meraviglia, stupore, felicità, approvazione per la splendida visita nel magnifico Palazzo Maffei. Per esprimere un sentimento positivo, di gioia e di soddisfazione che noi socie ne abbiamo tratto. La visita guidata si è svolta assieme ai soci del Rotary di Peschiera. La sorpresa è stata la chiave di lettura che ci ha accompagnato sin dall’ingresso salendo la scala elicoidale per raggiungere il piano nobile dove inizia la visita. Carattere peculiare della collezione è la presenza della storia artistica veronese con una raccolta d’arte antica e moderna che narra molte e variegate visioni della città scaligera nel tempo, con momenti di dialogo tra antico e contemporaneo. Il secondo piano, aperto ai visitatori recentemente, è composto da una sequenza di stanze pensate come nuclei a sé, inaspettate e sorprendenti. Oltre 350 opere: dipinti, sculture, incisioni, disegni, miniature, libri antichi ma anche maioliche, bronzi, avori, manufatti lignei, argenti, vetri antichi, rari volumi, oggetti di vita quotidiana come mobilio e manufatti decorativi, dall’antichità ai giorni nostri, una raccolta, specchio della curiosità senza fine del collezionista e ideatore di questa casa museo, ci hanno sorpreso per tutta la durata della visita. Con gli amici rotariani la mattinata si è conclusa con un pranzo nell’elegante ristorante situato nell’omonimo palazzo cardinalizio del 17° secolo luogo carico di suggestioni per la storia millenaria che lo circonda.