Eventi


<< torna all'elenco

Inner Wheel Qarinis e la panchina rossa al Castello di Carini

Ieri pomeriggio nella Stanza del delitto della Baronessa di Carini Laura Lanza, grazie alla condivisione di intenti e sensibilità di Inner Wheel Club Qarinis e Amministrazione Comunale di Carini, è stata collocata una panchina rossa simbolo permanente che intende rappresentare uno spazio idealmente occupato dalla presenza delle donne cadute vittime di violenza. Sono intervenuti Il Sindaco di Carini Giuseppe Monteleone, la Presidente dell’Università Popolare Tanino Pecoraro Auser Sicilia di Carini Francesca, la rappresentante dell’ Associazione Whats'art&Kokalo Margherita Ammirata. La Presidente del Club Qarinis Maria Frisella, ringraziato il Sindaco della sua presenza e della sensibilità nel realizzare questa occasione di rilevante importanza simbolica per contrastare la violenza sulle donne, ha voluto esprimere apprezzamento da parte di tutto il Club circa gli eventi in calendario approvati con delibera di Giunta Comunale e che hanno tutti un filo conduttore: tenere acceso un riflettore sul grave problema di questa violenza che spesso porta a drammatici epiloghi. La Presidente rivolgendosi al Sindaco ha affermato: “L’opportunità di aver collocato la panchina rossa in una stanza ricca di suggestioni, perché qui, presumibilmente, morì Laura Lanza, è per noi una dimostrazione di corrispondenza di valori”: Il Sindaco ha voluto evidenziare che: “E’ necessario riflettere sul fatto che nonostante le lotte per l’emancipazione e nonostante la donna sia inserita a pieno titolo in molti settori della società, assistiamo ancora a eliminazioni di donne e tutto ciò sicuramente scaturisce da problemi di carattere culturale. Molte sono le famiglie a Carini dove le donne al loro interno subiscono maltrattamenti e ci stiamo adoperando per la realizzazione di un Centro Antiviolenza. E, inoltre, soltanto due assistenti sociali operano nel nostro territorio, un numero, come è possibile immaginare, assolutamente insufficiente. C'è molto da lavorare"! Anche per noi