Storia


Il primo incontro per la costituzione del Club Parma Est avvenne nel dicembre del 1983.
Furono 25 le socie fondatrici e nell'occasione fu stilato il primo verbale dell'assemblea. Allora il Distretto 204° al quale ora apparteniamo, non era stato ancora costituito, così, alla consegna della Charta il 5 giugno 1984, il Club entrò nel Distretto 208° e ne fece parte per qualche anno.
In questi trenta anni si è fatto un lungo cammino, si è approfondita l’amicizia, si sono condivisi progetti e impegni e il numero delle socie è via via aumentato mantenendosi mediamente intorno alle 40 unità.
Due nostre socie hanno avuto il riconoscimento PHF e vantiamo di aver dato una governatrice al distretto 208° nell’anno 1987/88.
Attività culturali e di carattere sociale-umanitario e ancora, attività tese a rafforzare i legami relazionali con il Rotary padrino e con altri Club, hanno caratterizzato il nostro operare.
Nel campo culturale, il fiore all’occhiello è aver finanziato e curato ben 25 restauri di opere d’arte cittadine.
Ma non solo questo: abbiamo organizzato viaggi, visite brevi a città, musei, opere d’arte; abbiamo promosso cineforum, concerti, organizzato convegni su temi di attualità o relativi a problemi sociali; fra questi ne ricordiamo alcuni come "la violenza sui minori", "i sordi profondi", "il disagio giovanile", "le malattie reumatiche", "l’anoressia mentale nei giovani"," le religioni"," le radici storiche della nostra città".
Per quanto riguarda il campo relazionale, abbiamo organizzato numerosi interclub con il Rotary , partecipato alle iniziative umanitarie del Rotary International, ricevuto nella nostra città molti Club Inner Wheel e stabilito contatti con Club italiani ed esteri, in particolare col Club di Beziers del sud della Francia e un Club di Lione.
Abbiamo partecipato a Convention e a due Rallyes Charlemagne e inoltre abbiamo
organizzato nella nostra città due assemblee distrettuali, il 17,18,19 ottobre1986 e il 26,27 maggio 1995 e un contatto fra i distretti 204 e 206 nell'aprile del 2017.
Fin dai primi anni sono stati molteplici i campi di intervento dei nostri services:
aiuti ad associazioni di sostegno a portatori di handicap, a malati di sclerosi multipla, ad audiolesi, a ragazzi down, ad anziani di case di riposo, a mense per i poveri, a vittime di alluvioni o terremoti, in Italia o all’estero.