2020 / 2021


<< torna all'elenco

Incontro con la Professoressa Elena Albertini dal titolo La Campana dei Caduti Maria Dolens

Giovedì 18 febbraio 2021 si è tenuta in zoom la riunione di Club all’ interno della quale si sono svolte le elezioni annuali. A seguire una interessante relazione della Prof.ssa Elena Albertini, sulla storia della Campana dei Caduti “Maria Dolens”, ideata da Don Antonio Rossaro nato a Rovereto nel 1883. La relatrice ci ha accompagnate in un viaggio nella storia ripercorrendo tutti i momenti più importanti: una storia che, come ha sottolineato, dura da quasi 100 anni. La Campana è un simbolo che dal greco significa “mettere insieme qualcosa che non sarebbe messo insieme”, infatti è simbolo di memoria e simbolo di pace. L’ inizio della storia della Campana dei Caduti è segnato da una data: 5 maggio 1921. Il sacerdote roveretano è a Milano e lascia scritta questa frase: “splendido tramonto presso l’Arco della Pace, nell’aria … c’ è lo scilio di una lontana campanella: non si potrebbe pensare a una campanella della pace sul Castello di Rovereto? …ripenso o una campanella d’argento per la pace o una grande campana dei caduti”. La relatrice ha proseguito raccontando che la Campana dei Caduti venne realizzata nel 1924 col bronzo dei cannoni offerti dalle nazioni che avevano partecipato al primo conflitto mondiale: inaugurata il 4 ottobre 1925 sul Bastione Malipiero del Castello di Rovereto, rifusa nel 1939 e nel 1964. Benedetta in Piazza S. Pietro da Paolo VI il 4 novembre 1965 fu collocata sul Colle di Miravalle a Rovereto. Un ringraziamento particolare alla prof.ssa Albertini per la sua competenza e passione, a tutte le Socie e numerose ospiti che hanno partecipato a questo interessante incontro con l’auspicio. Che questo 2021 permetta di abbracciarci nuovamente sotto la Campana ascoltando i 100 rintocchi.