2017 / 2018


<< torna all'elenco

I.W. Torino - conviviale con la dott.ssa Savina Neirotti - TorinoFilmLab

Passione, intuito e abilità di trasformare i sogni di molti giovani in progetti concreti. La dott.ssa Savina Neirotti, direttrice del TorinoFilmLab, ci ha raccontato cosa c’è dietro il successo di questo laboratorio per portare lungometraggi di giovani emergenti ai Festival di Cannes, Venezia e Berlino dove hanno raccolto numerosi e importanti premi. Creato nel 2008, con il sostegno del ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo della Regione Piemonte, della Città di Torino, del Museo Nazionale del Cinema e della Film Commission Torino Piemonte, il TorinoFilmLab, collegato al Torino Film Festival, è una eccellenza torinese riconosciuta nel mondo, con più di 15 partner internazionali. E' un laboratorio spalancato sul cinema del futuro e impegnato nel sostegno di giovani talenti emergenti di tutto il mondo attraverso attività di formazione, sviluppo, finanziamento e distribuzione con il fine di realizzare opere prime e seconde con un budget molto ridotto. Dice infatti la dott.ssa Neirotti che “è importante pensare a un progetto che possa essere realizzato con budget limitato e non tagliare la storia per adeguarla al budget”. E’ quindi possibile entrare al Lab con un’idea e uscire con un film pronto per la proiezione nelle sale cinematografiche. Il TorinoFilmLab forma registi, sceneggiatori, produttori, story editor e li mette in contatto fra loro e con la realtà del cinema con un mercato di coproduzione che riunisce una community di più di 400 professionisti da oltre 50 paesi. Fino ad ora sono 70 i film sostenuti con titoli di grande successo come «Lunchbox», «La bicicletta verde» e «Il figlio di Saul», che ha vinto da poco l’Oscar. Un grazie alla dott.ssa Neirotti per l’entusiasmo con cui ci ha intrattenute e per portare a livello internazionale la sigla “Torino” FilmLab, grande orgoglio per la nostra città.