Messaggio della Governatrice


1 marzo, 2018

In occasione dell’8 Marzo, “Giornata Internazionale della Donna” il Distretto 209 dell’Inner Wheel Italia vuole dare un segno forte e lasciare una traccia della sua presenza nella società civile.
Le Socie del Club di Siena, raccolte attorno alla loro Presidente Viviana Gazzabin, hanno accolto il mio invito ad organizzare il Forum “Parliamo di noi”, momento di confronto tra donne che racconteranno le difficoltà, le gioie, i successi e le sconfitte nella loro carriere professionali.
Come è consuetudine negli incontri dell’Inner Wheel è stato lasciato uno spazio alle Socie del nostro Distretto che ci racconteranno le loro storie.

Non dimentichiamo che la “Giornata Internazionale della Donna” è stata istituita fin dal 1921 per ricordare da un lato le conquiste politiche, sociali ed economiche delle donne, dall'altro le discriminazioni e le violenze da loro subite nella storia.

Dal 1921 ad oggi sono trascorsi quasi 100 anni e in molti paesi, quali l’Italia, sono stati fatti passi da gigante in termini di diritti civili, ma ogni conquista non deve mai farci abbassare la guardia e abbiamo il dovere di difendere i diritti acquisiti. Lo dobbiamo a noi ma soprattutto alle generazioni di giovani donne che verranno e che ci guarderanno come esempio e guida.

Nel 2017, il settimanale Time ha designato “Persona dell’anno” le “Silence Breakers”, le donne che hanno rotto il muro del silenzio e denunciato le molestie sessuali che hanno subito sul lavoro. Hanno iniziato attrici famose come Angelina Jolie, Selma Blair e la nostra Asia Argento. Donne visibili che hanno parlato anche per quelle invisibili.
E’ stato sicuramente, e non senza polemiche, il cambiamento sociale più rapido visto lungo i decenni, iniziato con singoli atti di coraggio da parte di centinaia di donne che si sono fatte avanti per denunciare i loro aguzzini.

Sosteniamo le donne vittime di discriminazione, abusi e violenza, e siamo vicine a quegli uomini, mariti, fratelli, compagni, amici, colleghi, padri, figli che sanno capire, ascoltare, che sanno confrontarsi e interagire con noi. Uomini e donne che non si allontanano ma interagiscono per costruire insieme un mondo più giusto.
Sarebbe molto più bello che la giornata della donna possa essere tutti i giorni, che ricordi il rispetto per la sensibilità e la femminilità della donna, per sensibilizzare al coraggio e alla voglia di reagire e migliorarsi.

Antonella
////////////////////
March 1st, 2018

March 8th is the “International Women’s Day” and District 209 of the Inner Wheel Italy wishes to give a strong sign and leave a trace of its presence in society.
The Members of the Club of Siena, together with their President Viviana Gazzabin have accepted my suggestion to organize the Meeting “Let’s Talk About Us”.
The Meeting is a way to allow women to share their difficulties, their joys, their successes and their failures in the course of their careers. As always in the Inner Wheel meetings, some time has been left to the Members of our District who will tell their stories.

Let’s not forget that the “International Women’s Day” was established in 1921 to recall all women’s political, economic and social conquests, on one hand, and on the other, the discrimination and violence that women have been subjected to in history.
Since 1921 almost 100 years have passed and many strides have been done in terms of civil rights in many countries including Italy. However, these achievements must lead us to keep on carefully defending the acquired rights. We owe it to ourselves and especially to the new generations of young women who will look upon us as an example and as a guide.

In 2017 Time Magazine chose as Person of the Year - the “Silence Breakers”, women who spoke out against sexual assault and harassment. Famous actresses like Angelina Jolie, Selma Blair and our Asia Argento denounced.
Visible women who spoke for invisible ones.
This has surely been, with many controversies, the most rapid change seen during the last decades. It has started with single courageous acts by hundreds of women who have spoken out against their tormentors.

Let’s support women who are victims of discrimination, abuses and violence; and let’s be close to those men, husbands, brothers, partners, friends, colleagues, fathers, and sons who know how to understand, listen, compare and share with us.
Men and women who don’t step away but interact to build together a fairer world.
It would be much more beautiful if women’s day were every day, so to remember respect for women’s femininity and sensitivity, to prepare to courage and desire to react and improve oneself.

Antonella


04 febbraio 2018

Care amiche maceratesi,
sconvolta dalle ultime notizie di cronaca che riguardano la vostra città e la nostra regione, mi stringo forte attorno alla vostra paura e al vostro sdegno sicura di trovare vicino a me tutte le innerine del mondo.
Sono sicura che la nostra antica cultura, che proviene dall’antica Grecia e dal Cristianesimo, protesa verso l’accoglienza e la tolleranza, e i nostri valori innerini, di amicizia, servizio e comprensione internazionale ci guideranno ancora sulla via per un mondo migliore.
Il nostro abbraccio più forte va a chi è in questo momento in sala operatoria, a chi dovrà rimettersi, a chi dovrà anche solo superare lo spavento.
Ci sarà modo e tempo di indagare tutto, una cosa la si può già dire: non vogliamo vivere in un paese che sembra un far west, dove si mescolano dietro agli spari i discorsi sulla razza, sui primati nazionali, dove la giustizia diventa vendetta e si consuma su innocenti.
La disumanità va rifiutata sempre, a priori. Noi vogliamo restare umani.
Antonella
//////////
February 4th, 2018

Dear Friends from Macerata,
I am upset from the latest news concerning your City of Macerata and our Region of Marche. I tighly embrace your fear and your anger, and I am sure that all the Inner Wheel Friends from all over the world are right here with us.
I am confident that our ancient culture, which derives from ancient Greece and from Christianity and which is inclined towards hospitality and tolerance, together with our Inner Wheel values of friendship, service and international comprehension will guide us again on the way to a better world.
Our strongest embrace goes to those who right now are in the operating room, to those who are healing, and to those who will have to only overcome fright.
There will surely be time to investigate on everything. However, I would like to say one thing: we don’t want to live in a country that looks like the old American far West, where shots mix with discussions concerning race and national primates, where justice becomes vengeance that is consumed on innocent people.
Inhumanity must be refused always, a priori. We want to remain human.
Antonella

Care amiche,

da domani sarà online qui sul sito del nostro Distretto e sulla piattaforma dei concorsi degli Ordini il nostro Service Distrettuale di cui vi ho parlato a lungo.

Siamo molto fiere di questo Concorso di idee che coinvolgerà le giovani menti creative italiane che si impegneranno nel preservare la memoria di un territorio e di una popolazione che ha visto il suo passato e il suo futuro distrutti dal sisma dell'ottobre 2016.

Siamo inoltre fiere di aver creato un piccolo/grande progetto originale a firma Inner Wheel che ci identificherà a livello nazionale.

E' stato un lungo lavoro fatto di riunioni, telefonate, email, sopralluoghi in cui ho trovato la piena collaborazione tecnica dell'Ordine degli Architetti della Provincia di Ascoli Piceno e il Patrocinio della Regione Marche.

Come sapete la premiazione dei vincitori sarà il 17 maggio 2108 ad Arquata del Tronto alla presenza della Presidente Internazionale Kapila Gupta e, spero, di tutte voi.

Vi chiedo di pubblicizzare tra le vostre amicizie e con i vostri canali di comunicazione il nostro Service Distrettuale.

Ringrazio tutte coloro che mi hanno supportato ed aiutato durante la preparazione di questo Service che naturalmente è il nostro Service

Antonella

//////////

Dear Friends,

tomorrow, our District Service, of which I have spoken to you for so long, will be on line on the website of Italian Competitions of Professional Associations.

We are very proud of this Competition of ideas that will involve young Italian creative minds that commit themselves to preserving the memory of a territory and of a population that has seen its past and future destroyed by the earthquake in October 2016.

We are also proud of having created a little/big original project signed by the Inner Wheel that will identify us all over Italy.
t has been hard work made of meetings, phone calls, e-mails and site inspections where I have had full cooperation from the Italian Association of Architects of the Province of Ascoli Piceno and the Patronage of the Marche Region.

As you all know, the winners will be awarded on May 17th, 2018 at Arquata del Tronto, in the presence of our International President Kapila Gupta and I hope, of all of you.

Please, spread our District Service among your friends and through all your communication routes.

I thank all of those who have supported and helped me during the preparation of this Service that obviously is our Service.

Antonella


Messaggio di Natale

Care amiche,

non vorrei rovinare il Natale con parole banali. In questo avvenimento i discorsi sono quelli che meno contano.
Il silenzio di Maria, come ci racconta Luca nel suo Vangelo, che “meditava tutto nell’intimo nel suo cuore” è l’atteggiamento migliore. E’ ora di tacere per capire quello che succede senza farsi sfuggire nessun particolare.
La nascita è sempre una gioia, anche nella disperazione e nella miseria e le parole non bastano per descriverla.
La nascita di Gesù, che per noi uomini del terzo millennio rappresenta la prima luce di un ancora buio inverno, ci viene raccontata dalla notte dei secoli.
All’inizio predomina il “niente”. Non c’è casa. Non c’è posto. Non c’è culla. Non c’è luce perché è notte. Non c’è nessuno che possa dare una mano. E’ silenzio assoluto. Ma poi all’improvviso prorompe la gioia. Perché tanta allegria?
I Vangeli ci raccontano che è apparsa la bontà di Dio e la salvezza per gli uomini. Questa è la nuova consolante certezza che ci viene donata ogni Natale e che ci rende felici.

Care amiche, è proprio a Natale, in questo Natale, che noi dobbiamo incrementare l’impegno nell’ambito della nostra vita quotidiana, delle nostre professioni e dei nostri Club per la comunità locale ed internazionale.
Ogni singolo Club rappresenta una piccola stella nel cielo ma tutti insieme i Club del mondo formano uno splendido firmamento di stelle che brilleranno nella notte di Natale con le luci delle nostre iniziative che renderanno questo mondo migliore.
E’ Natale ogni volta che permettiamo alla luce che è dentro di noi di illuminare il mondo.
Antonella
//////////
Christmas Greetings,

Dear Friends,

I wouldn’t want to ruin Christmas with obvious words. On this Holiday discourses don’t count.
Maria’s silence, as reported by Luke in his Gospel, who "meditated everything in the intimacy of her heart" is the best attitude. It is time to stay quiet, in order to understand what is happening around us without missing any detail.
Birth is always a joy, even in desperation and misery, and words are not enough to describe it.
The birth of Jesus, which for us men of the third millennium is the first light of a still dark winter, has been passed on to us from a long long time ago.
At the beginning the "nothing" predominates. There is no home. There is no place. There is no cradle. There is no light because it is night. There is nobody who can help. It is absolute silence. But then suddenly joy breaks out. Why so much cheerfulness?
The Gospels tell us that God’s bounty and men’s salvation appeared. This is the new comforting certainty that is given to us every Christmas and that makes us happy.

Dear Friends, it is at Christmas, this Christmas that we must increase our commitment to the local and international community, in our daily life, our professions and our Club.
Each single Club represents a little star in the sky, but together all the Clubs of the world form a splendid firmament of stars that will shine on Christmas Eve with the lights of our initiatives that will make this world better.
It is Christmas every time we allow the light that is inside us to brighten the world.
Antonella

Secondo Messaggio

Care Amiche,

quasi quattro mesi sono trascorsi dal 1° Luglio quando fui investita del mio ruolo di Governatrice del Distretto 209. Quattro mesi non facili lo ammetto, ma ricchi di incontri, idee, e sogni da realizzare.

Il 1° Ottobre si è svolta a Grottammare, la città dove vivo, la 1° Assemblea Distrettuale. Alla cena dell’amicizia ero circondata dall’affetto di più di 170 amiche ed amici provenienti da ogni angolo del Distretto e le più alte cariche del Consiglio Nazionale.

I lavori assembleari, svolti nella magnifica cornice del Kursaal di Grottammare, sono stati preceduti dalla sfilata delle bandiere orgogliosamente portate dalle Presidenti e dalle socie fondatrici dei Club ospitanti e dai saluti della Past Presidente Internazionale Gabriella Adami, del Governatore del Rotary del Distretto 2090 Valerio Borzacchini, del Past Governatore del Rotary 2072 e responsabile del progetto PolioPlus Paolo Pasini e dal sindaco di Grottammare Enrico Piergallini che si è soffermato sull’importanza delle associazioni di servizio, reali puntelli di una società sempre più bisognosa di aiuto.

Sono quindi seguite le relazioni programmatiche.
Isabella Rizza Romano, Presidente del C.N. ha presentato con foto significative il service nazionale per la ristrutturazione dell’Oratorio della Madonna del Sole di Capodacqua lesionato dal terremoto che si trova nel nostro distretto.

Nella mia relazione, oltre alla presentazione del service distrettuale su un concorso di idee per il futuro dei borghi distrutti dal terremoto riservato ai giovani architetti, ho voluto sottolineare con forza la correttezza dei comportamenti delle socie all’interno dell’associazione perché l’amicizia, che non dimentichiamolo è uno dei tre pilastri su cui si basa l’Inner Wheel, è essenzialmente rispetto delle persone e dei ruoli.
Ho voluto citare il pensiero di due filosofi, Hegel e Voltaire, che nei due secoli scorsi hanno plasmato il pensiero occidentale, pensiero che è parte fondamentale della nostra cultura che abbiamo il dovere di difendere.

Ad oggi ho visitato, spesso accompagnata dalla Segretaria Distrettuale Franca Di Cesare Romagnoli, tredici club, tra Umbria, Toscana, Abruzzo e Molise.
Sono state tredici giornate piacevolissime, durante le quali sono state scambiate idee ed opinioni costruttive.
I Club sono molto diversi tra loro, ognuno con le sue caratteristiche e peculiarità: alcuni club sono molto giovani e dinamici, altri più legati alle tradizioni, ma in tutte le amiche ho trovato una grande voglia di cambiare per essere sempre più presenti ed attive nella società.

Care amiche, siamo chiamate a sfide importanti per noi e per l’associazione che rappresentiamo.
L’Inner Wheel si sta muovendo a grandi passi da un passato caratterizzato da un forte legame con il Rotary Club, ad un presente dove camminiamo insieme lungo la stessa strada, la strada del servizio, della correttezza, dell’etica, della comprensione e della pace tra i popoli.
Rivolgiamo quindi il nostro sguardo alto e fiero verso il futuro, lavoriamo insieme perché la nostra amata associazione sia conosciuta e riconosciuta in tutto il mondo.

Lasciamo una traccia duratura del nostro passaggio.
Antonella


Second Message

Dear Friends,

almost four months have passed since July 1st, when I became Chairman of District 209. I must admit, these four months have not been easy, but they have been rich with new encounters, ideas, and dreams that want to come true.

On October 1st, the First District Assembly took place in Grottammare, the City where I live. At the Friendship Dinner on Saturday night, I was surrounded by the love of more than 170 Friends coming from every angle of the District and by the highest charges of the Italian National Council.

The Assembly works took place in the magnificent frame of the Kursaal Theater in Grottammare. The Reports were preceded by a parade of the flags which were proudly carried by the Presidents and founding Members of the two Clubs that were hosting us, the Clubs of San Benedetto del Tronto and Ascoli Piceno. Later, we listened to the greetings from the Past International President Gabriella Adami, the Governor of Rotary District 2090 Valerio Borzacchini, the Past Governor of Rotary Ditrict 2072 who is in charge of the PolioPlus project Paolo Pasini, and the Mayor of Grottammare Enrico Piergallini whose speech focused on the importance of service associations, which represent real props in an increasingly needy society.

The Reports followed. Isabella Rizza Romano President of the Italian National Council presented the Italian Service which includes restoration of the Oratory of the Madonna of the Sun, at Capodacqua. The Oratory was damaged by the earthquake that struck Italy in 2016.

With my Report, I presented the District Service, which involves a contest for young architects who will present new ideas on the future of the villages destroyed by the earthquake. I also strongly emphasized on the correctness of the Members' behaviors within the Association, because friendship, which, let's not forget, is one of the three pillars on which the Inner Wheel is based, is represented essentially by respect for people and their roles.
I cited two philosophers, Hegel and Voltaire, who in the past two centuries have shaped Western thought. Their thoughts are fundamental parts of our culture and we have the duty to defend them.

To date, often accompanied by our District Secretary, Franca Di Cesare Romagnoli, I have visited 13 clubs, among Umbria, Tuscany, Abruzzo and Molise.
I have spent 13 very pleasant days during which ideas and constructive opinions were exchanged.
Clubs are very different from each other, each with its own characteristics and peculiarities: some clubs are very young and dynamic, others are more tied to traditions, but in all of my Friends I have found a great desire to change, and to be more and more present and active in society.

Dear Friends, we are called onto important challenges for both us and the association we represent.
The Inner Wheel is moving to great lengths away from a past that was characterized by strong ties with the Rotary Club, towards a present where we walk together along the same road, the road of service, of correctness, of ethics, of understanding, and of peace among all people.
So let's look up high and proud towards the future. Let’s work together so that our beloved Association is known and recognized all over the world.
Let’s leave a lasting trace of our transit.
Antonella

1 luglio 2017 - Primo Messaggio

Care Amiche,

inizio questo anno con voi citando la famosa poesia di John Donne: “Nessun uomo è un'isola”.
In questa splendida lirica, il poeta e teologo inglese del ‘600 ci ricorda come nessuno di noi è un’isola, un “io” autonomo e indipendente dagli altri.

Noi possiamo costruire il futuro solo insieme, senza escludere nessuno.

Gli studi scientifici mi hanno insegnato una comprensione della realtà dove ogni parte della materia, ogni essere vivente esiste solo se è in collegamento, in interazione continua con gli altri.
Basta un solo uomo (o una sola donna) perché ci sia speranza e quell’uomo (o quella donna) puoi essere tu.

Poi c’è un altro “tu” e poi ancora un altro “tu” e allora diventiamo “noi”. Quando siamo diventati “noi”, inizierà il cambiamento, la rivoluzione, e sarà solo allora che lasceremo la nostra impronta nel mondo.

Ma che cos’è questa rivoluzione?
E’ un movimento che parte dal cuore per ascoltare il grido dei piccoli, dei poveri, di chi ha paura del futuro, il grido inascoltato della nostra Terra malata che è la nostra casa comune, come la chiama Papa Francesco.

Il futuro dell’umanità non è solo nelle mani dei politici, dei grandi leader e delle grandi aziende. Certo la loro responsabilità è enorme, ma “il futuro" è soprattutto nelle mani delle persone che riconoscono l’altro come un “tu” e se stesso come una parte di “noi”.

Ed è questo lo spirito con cui voglio affrontare questo anno: io, noi, tutte insieme per realizzare i nostri sogni. Perché questo sarà il nostro essere parte dell’Inner Wheel, pensare in grande, essere visionarie, realizzare utopie, lasciare le nostre tracce in questo mondo.
Grande è stata la mia gioia quando è arrivata sul mio computer la mail con il Tema e il Logo scelto dalla nostra Presidente Internazionale Kapila Gupta: Leave a lasting legacy – Lasciate un’eredità duratura. Subito le ho scritto ringraziandola di aver trovato le parole per esprimere i miei pensieri e lei, dopo qualche ora mi ha risposto felice di essere stata così ispiratrice con il suo tema.

Il nostro scopo sarà quello di creare una grande unità di intenti, progetti, service come è nello spirito della nostra associazione. Ognuna di noi si muoverà nel suo territorio con i mezzi e il tempo che ritiene opportuni e di cui può disporre, ma nella certezza di far parte di una grande comunità di donne amiche per le stesse passioni.

E come ci esorta la nostra Presidente Kapila Gupta, “la vostra eredità consiste nel lasciare un’impronta nel futuro dell’organizzazione. E’ un modo per dare significato alla vostra esistenza”.

Antonella Taffoni Roncarolo

July 1st, 2017 - First Message

Dear Friends.

I begin this year with you citing John Donne's famous poem: “No man is an island”.
In this splendid lyric, the English and theologian poet of the ‘600 reminds us that none of us is an island, an “I” which is autonomous and independent from others.

We can build the future only together, without excluding anyone.

My scientific studies have endowed me an understanding of reality where every part of matter, every living being exists only if it is in communication, in continuous interaction with others.
Just one man (or one woman) is enough for hope to be, and that man (or that woman) could be you.

Then there is another “you” and then another “you” and then we become “us”. When we become “us”, change begins, revolution starts, and only then, we will leave our footprint in the world.

But, what is this revolution?
It is a movement that starts from the heart, to hear the cry of the children, the poor, the fearful of the future, the unheard scream of our sick Earth that is our common home, as Pope Francis calls it.

The future of Humanity is not only in the hands of politicians, big leaders, and big corporations. Of course their responsibility is enormous, but “the future” is above all in the hands of those who recognize the other as a “you” and themselves as a part of “us”.

And this is the spirit with which I want to face this year: I, we, all together to make our dreams come true. Because this will be our way of being part of the Inner Wheel, think big, be visionary, make utopias come true, leave our traces in this world.
I was greatly delighted when a mail arrived to my computer with the Theme and Logo chosen by our International President Kapila Gupta: "Leave a lasting Legacy". I immediately wrote her thanking her for having found the words to express my thoughts and she, after a few hours, answered me that she was so happy for having been so inspiring with her theme.

Our aim is to create a great unity of intents, projects, and services as it is in the spirit of our Association. Each one of us will move on her territory, with her own means and time, but certain of being part of a large community of women who are friends thanks to shared passions.

As our President Kapila Gupta urges us: “your Legacy is to leave an impression in the future of the organization. It's a way to give meaning to your existence”.

Antonella Taffoni Roncarolo