Messaggio della Governatrice


Secondo Messaggio

Care Amiche,

quasi quattro mesi sono trascorsi dal 1° Luglio quando fui investita del mio ruolo di Governatrice del Distretto 209. Quattro mesi non facili lo ammetto, ma ricchi di incontri, idee, e sogni da realizzare.

Il 1° Ottobre si è svolta a Grottammare, la città dove vivo, la 1° Assemblea Distrettuale. Alla cena dell’amicizia ero circondata dall’affetto di più di 170 amiche ed amici provenienti da ogni angolo del Distretto e le più alte cariche del Consiglio Nazionale.

I lavori assembleari, svolti nella magnifica cornice del Kursaal di Grottammare, sono stati preceduti dalla sfilata delle bandiere orgogliosamente portate dalle Presidenti e dalle socie fondatrici dei Club ospitanti e dai saluti della Past Presidente Internazionale Gabriella Adami, del Governatore del Rotary del Distretto 2090 Valerio Borzacchini, del Past Governatore del Rotary 2072 e responsabile del progetto PolioPlus Paolo Pasini e dal sindaco di Grottammare Enrico Piergallini che si è soffermato sull’importanza delle associazioni di servizio, reali puntelli di una società sempre più bisognosa di aiuto.

Sono quindi seguite le relazioni programmatiche.
Isabella Rizza Romano, Presidente del C.N. ha presentato con foto significative il service nazionale per la ristrutturazione dell’Oratorio della Madonna del Sole di Capodacqua lesionato dal terremoto che si trova nel nostro distretto.

Nella mia relazione, oltre alla presentazione del service distrettuale su un concorso di idee per il futuro dei borghi distrutti dal terremoto riservato ai giovani architetti, ho voluto sottolineare con forza la correttezza dei comportamenti delle socie all’interno dell’associazione perché l’amicizia, che non dimentichiamolo è uno dei tre pilastri su cui si basa l’Inner Wheel, è essenzialmente rispetto delle persone e dei ruoli.
Ho voluto citare il pensiero di due filosofi, Hegel e Voltaire, che nei due secoli scorsi hanno plasmato il pensiero occidentale, pensiero che è parte fondamentale della nostra cultura che abbiamo il dovere di difendere.

Ad oggi ho visitato, spesso accompagnata dalla Segretaria Distrettuale Franca Di Cesare Romagnoli, tredici club, tra Umbria, Toscana, Abruzzo e Molise.
Sono state tredici giornate piacevolissime, durante le quali sono state scambiate idee ed opinioni costruttive.
I Club sono molto diversi tra loro, ognuno con le sue caratteristiche e peculiarità: alcuni club sono molto giovani e dinamici, altri più legati alle tradizioni, ma in tutte le amiche ho trovato una grande voglia di cambiare per essere sempre più presenti ed attive nella società.

Care amiche, siamo chiamate a sfide importanti per noi e per l’associazione che rappresentiamo.
L’Inner Wheel si sta muovendo a grandi passi da un passato caratterizzato da un forte legame con il Rotary Club, ad un presente dove camminiamo insieme lungo la stessa strada, la strada del servizio, della correttezza, dell’etica, della comprensione e della pace tra i popoli.
Rivolgiamo quindi il nostro sguardo alto e fiero verso il futuro, lavoriamo insieme perché la nostra amata associazione sia conosciuta e riconosciuta in tutto il mondo.

Lasciamo una traccia duratura del nostro passaggio.
Antonella


Second Message

Dear Friends,

almost four months have passed since July 1st, when I became Chairman of District 209. I must admit, these four months have not been easy, but they have been rich with new encounters, ideas, and dreams that want to come true.

On October 1st, the First District Assembly took place in Grottammare, the City where I live. At the Friendship Dinner on Saturday night, I was surrounded by the love of more than 170 Friends coming from every angle of the District and by the highest charges of the Italian National Council.

The Assembly works took place in the magnificent frame of the Kursaal Theater in Grottammare. The Reports were preceded by a parade of the flags which were proudly carried by the Presidents and founding Members of the two Clubs that were hosting us, the Clubs of San Benedetto del Tronto and Ascoli Piceno. Later, we listened to the greetings from the Past International President Gabriella Adami, the Governor of Rotary District 2090 Valerio Borzacchini, the Past Governor of Rotary Ditrict 2072 who is in charge of the PolioPlus project Paolo Pasini, and the Mayor of Grottammare Enrico Piergallini whose speech focused on the importance of service associations, which represent real props in an increasingly needy society.

The Reports followed. Isabella Rizza Romano President of the Italian National Council presented the Italian Service which includes restoration of the Oratory of the Madonna of the Sun, at Capodacqua. The Oratory was damaged by the earthquake that struck Italy in 2016.

With my Report, I presented the District Service, which involves a contest for young architects who will present new ideas on the future of the villages destroyed by the earthquake. I also strongly emphasized on the correctness of the Members' behaviors within the Association, because friendship, which, let's not forget, is one of the three pillars on which the Inner Wheel is based, is represented essentially by respect for people and their roles.
I cited two philosophers, Hegel and Voltaire, who in the past two centuries have shaped Western thought. Their thoughts are fundamental parts of our culture and we have the duty to defend them.

To date, often accompanied by our District Secretary, Franca Di Cesare Romagnoli, I have visited 13 clubs, among Umbria, Tuscany, Abruzzo and Molise.
I have spent 13 very pleasant days during which ideas and constructive opinions were exchanged.
Clubs are very different from each other, each with its own characteristics and peculiarities: some clubs are very young and dynamic, others are more tied to traditions, but in all of my Friends I have found a great desire to change, and to be more and more present and active in society.

Dear Friends, we are called onto important challenges for both us and the association we represent.
The Inner Wheel is moving to great lengths away from a past that was characterized by strong ties with the Rotary Club, towards a present where we walk together along the same road, the road of service, of correctness, of ethics, of understanding, and of peace among all people.
So let's look up high and proud towards the future. Let’s work together so that our beloved Association is known and recognized all over the world.
Let’s leave a lasting trace of our transit.
Antonella

1 luglio 2017 - Primo Messaggio

Care Amiche,

inizio questo anno con voi citando la famosa poesia di John Donne: “Nessun uomo è un'isola”.
In questa splendida lirica, il poeta e teologo inglese del ‘600 ci ricorda come nessuno di noi è un’isola, un “io” autonomo e indipendente dagli altri.

Noi possiamo costruire il futuro solo insieme, senza escludere nessuno.

Gli studi scientifici mi hanno insegnato una comprensione della realtà dove ogni parte della materia, ogni essere vivente esiste solo se è in collegamento, in interazione continua con gli altri.
Basta un solo uomo (o una sola donna) perché ci sia speranza e quell’uomo (o quella donna) puoi essere tu.

Poi c’è un altro “tu” e poi ancora un altro “tu” e allora diventiamo “noi”. Quando siamo diventati “noi”, inizierà il cambiamento, la rivoluzione, e sarà solo allora che lasceremo la nostra impronta nel mondo.

Ma che cos’è questa rivoluzione?
E’ un movimento che parte dal cuore per ascoltare il grido dei piccoli, dei poveri, di chi ha paura del futuro, il grido inascoltato della nostra Terra malata che è la nostra casa comune, come la chiama Papa Francesco.

Il futuro dell’umanità non è solo nelle mani dei politici, dei grandi leader e delle grandi aziende. Certo la loro responsabilità è enorme, ma “il futuro" è soprattutto nelle mani delle persone che riconoscono l’altro come un “tu” e se stesso come una parte di “noi”.

Ed è questo lo spirito con cui voglio affrontare questo anno: io, noi, tutte insieme per realizzare i nostri sogni. Perché questo sarà il nostro essere parte dell’Inner Wheel, pensare in grande, essere visionarie, realizzare utopie, lasciare le nostre tracce in questo mondo.
Grande è stata la mia gioia quando è arrivata sul mio computer la mail con il Tema e il Logo scelto dalla nostra Presidente Internazionale Kapila Gupta: Leave a lasting legacy – Lasciate un’eredità duratura. Subito le ho scritto ringraziandola di aver trovato le parole per esprimere i miei pensieri e lei, dopo qualche ora mi ha risposto felice di essere stata così ispiratrice con il suo tema.

Il nostro scopo sarà quello di creare una grande unità di intenti, progetti, service come è nello spirito della nostra associazione. Ognuna di noi si muoverà nel suo territorio con i mezzi e il tempo che ritiene opportuni e di cui può disporre, ma nella certezza di far parte di una grande comunità di donne amiche per le stesse passioni.

E come ci esorta la nostra Presidente Kapila Gupta, “la vostra eredità consiste nel lasciare un’impronta nel futuro dell’organizzazione. E’ un modo per dare significato alla vostra esistenza”.

Antonella Taffoni Roncarolo

July 1st, 2017 - First Message

Dear Friends.

I begin this year with you citing John Donne's famous poem: “No man is an island”.
In this splendid lyric, the English and theologian poet of the ‘600 reminds us that none of us is an island, an “I” which is autonomous and independent from others.

We can build the future only together, without excluding anyone.

My scientific studies have endowed me an understanding of reality where every part of matter, every living being exists only if it is in communication, in continuous interaction with others.
Just one man (or one woman) is enough for hope to be, and that man (or that woman) could be you.

Then there is another “you” and then another “you” and then we become “us”. When we become “us”, change begins, revolution starts, and only then, we will leave our footprint in the world.

But, what is this revolution?
It is a movement that starts from the heart, to hear the cry of the children, the poor, the fearful of the future, the unheard scream of our sick Earth that is our common home, as Pope Francis calls it.

The future of Humanity is not only in the hands of politicians, big leaders, and big corporations. Of course their responsibility is enormous, but “the future” is above all in the hands of those who recognize the other as a “you” and themselves as a part of “us”.

And this is the spirit with which I want to face this year: I, we, all together to make our dreams come true. Because this will be our way of being part of the Inner Wheel, think big, be visionary, make utopias come true, leave our traces in this world.
I was greatly delighted when a mail arrived to my computer with the Theme and Logo chosen by our International President Kapila Gupta: "Leave a lasting Legacy". I immediately wrote her thanking her for having found the words to express my thoughts and she, after a few hours, answered me that she was so happy for having been so inspiring with her theme.

Our aim is to create a great unity of intents, projects, and services as it is in the spirit of our Association. Each one of us will move on her territory, with her own means and time, but certain of being part of a large community of women who are friends thanks to shared passions.

As our President Kapila Gupta urges us: “your Legacy is to leave an impression in the future of the organization. It's a way to give meaning to your existence”.

Antonella Taffoni Roncarolo