Storia


Il Club Policoro Heraclea viene fondato il 26 Settembre 2005, grazie al travolgente entusiasmo di Laura Telesca , chairman all’espansione e amata madrina, e grazie ai consigli affettuosi e amichevoli della Governatrice del 210° Maddalena Lunati.
Da subito abbiamo potuto contare sul sostegno del locale Rotary Club con il quale collaboriamo costantemente e con il quale siamo soliti organizzare la serata degli auguri natalizi.
Indimenticabile la partecipata Cerimonia della Consegna della Carta che ha visto la presenza straordinaria della Board Director Clori Palazzo, della Presidente Nazionale Luisa Vinciguerra, della Rappresentante Nazionale Gabriella Adami e di altre eminenti e numerose Past Governatrici.
Il Club è stato da subito caratterizzato da un particolare affiatamento delle socie che da semplici conoscenti sono riuscite a creare un reale e tangibile Sodalizio nel Classico Spirito Innerino.
Inizialmente abbiamo scelto di concentrare la nostra attenzione sulla condizione dei piccoli degenti del reparto di pediatria dell’Ospedale di Policoro, cercando di garantire loro una più sopportabile qualità dell’ospedalizzazione attraverso il dono di un Tv Color e di un dvd al reparto che li ospita.
Sempre con l’attenzione rivolta alla delicata fascia dei piccoli abbiamo organizzato una manifestazione teatrale e con i fondi raccolti dalla vendita dei biglietti è stato acquistato un lettore dvx come dono per gli ospiti dell’Istituto “Stella Maris” di Policoro.
Per poter favorire il contatto con le amiche innerine degli altri Club abbiamo organizzato la “Giornata dell’Amicizia” alla quale hanno preso parte la Governatrice Silvana De Stasio, la segretaria distrettuale, il Club di Matera e il Club di Senise.
Tra le attività ormai abituali del Club ci sono i Classici tornei di burraco, l’ormai famosa e divertente Tombolata degli Orrori, e il colorato Ballo in maschera che ci permettono di reperire fondi e di farci conoscere.
L’impegno verso il nostro territorio non ha distolto l’attenzione del Club dai Service Nazionali, la fondazione Med-Child e la fondazione Rita Levi Montalcini.