Storia


Il Club fortemente voluto e creato da Lilia Ferrara, ha come club padrino il club IW. di Firenze; riceve la Charta il 5 dicembre 1992; ha festeggiato il decennale il 13 aprile 2002. Attualmente è composto da 35 Socie e può vantarsi di aver avuto una Governatrice (la fondatrice appunto) che ha continuato la sua carriera nell’ambito del Distretto e che tutt’oggi ricopre un ruolo di rilievo. Negli anni il Club ha promosso service di carattere sociale, umanitario e culturale ed ha organizzato escursioni e gite fuori città per visite a mostre e luoghi d’arte.
Ha due club gemelli: Losanna e Bergamo.
E’ nel quadro di una città come Arezzo, operosa, intraprendente, ma fortemente radicata nella sua storia e nella sua cultura , che si può cogliere lo spirito di servizio attivo di questo Club.
Ecco in estrema sintesi il lavoro svolto negli anni. Non è possibile elencare le numerose conferenze su argomenti di attualità e d’interesse culturale tenute negli anni dai più validi relatori, né è possibile elencare le tante gite e viaggi e gli incontri con i Club gemelli.

1992-93
Operazione “Nuovo Spazio a servire”: attrezzatura completa di apparecchiature e mobilio per l’Ospedale Pediatrico di Lusaka in Zambia e per alcuni ospedali in Albania.
Service a favore della Lega Filo d’Oro (concerto di beneficenza).
Contributo all’iniziativa rotariana “Vita per l’Albania”.

1993-94
Operazione “Ragione di Vita”: donazione del sangue da parte delle Socie e parenti con iscrizione all’AVIS.
Pubblicazione della Mappa dei Castelli della provincia di Arezzo.

1994-95
Cena e fiera di beneficenza a favore della Casa di Riposo per anziani di S. Giuliano (AR).
Contributo per un’ambulanza all’IW di Torino per l’alluvione.

1995-96
Partecipazione a 30 ore per la vita a favore dell’AISM.
Iniziativa a favore del Telefono Azzurro.
Contributo per un corso di aggiornamento per insegnanti elementari per i bambini non vedenti (AIAS).
Restauro di un quadro ligneo custodito nella Casa del Vasari (AR)
Consegna di una targa d’argento al soprano aretino Eva Mei come donna InnerWheel di Arezzo.
1° incontro amichevole con il Club di Losanna.

1996-97
Contributo per l’abbattimento delle barriere architettoniche nella Casa di Riposo di Civitella (AR).
Concerto di beneficenza a favore dei bambini cerebrolesi.
Conferimento della targa “Donna InnerWheel di Arezzo” alla scrittrice Cecilia Brogi.
Gemellaggio con Losanna.

1997-98
Contributo a favore delle zone terremotate dell’Umbria e delle Marche.
Serie d’incontri per rinsaldare l’amicizia tra le Socie del Club e i mariti dei due Club rotariani.
Organizzazione di un incontro di 3 giorni fra i Distretti 208° e 209° a S. Sepolcro (AR)

1998-99
Due concerti di beneficenza.
Compartecipazione con il Club di Losanna alla costruzione di una scuola in Togo.
Restauro del S. Girolamo, tela di Ludovico Carracci custodita nel Museo di Arte Mediovale e Moderna di Arezzo.

1999-2000
Cena di beneficenza a favore della Casa di Riposo Fossombroni di Arezzo.
Contributo insieme al Club di Losanna per la costruzione della scuola in Togo.
Meeting sul ‘600 nel territorio aretino.

2000-01
Concerto di Natale con raccolta di fondi a favore dell’Associazione “Il Casolino”.
1° contributo per il restauro della Collezione Bartolini.
3° contributo per la scuola in Togo.

2001-02
2° contributo a favore del restauro della Collezione Bartolini.
Nuovo contributo per scuola in Togo insieme al Club di Losanna.
Festeggiamento del decennale della fondazione del Club.
Posa a dimora di piante d’ulivo e di una lapide commemorativa in un’area verde cittadina a ricordo di due Socie prematuramente scomparse.
Partecipazione alla 2° edizione di “Imprese di donna” mostra mercato dell’imprenditoria femminile al Centro Affari di Arezzo.

2002-2003
Quattro i centri d’interesse:1) il tema dell’anno “Care for the future”: approfondire i temi del presente e del 900, il secolo appena concluso, con lo sguardo proteso verso il XXI secolo e la costruzione del futuro;2) vivere la vita del club: godere della nostra affettuosa, fraterna amicizia creando occasioni per stare insieme caratterizzate dall’impegno, dal piacere, dall’interesse,; 3) Il service nazionale: due contributi inviati al Distretto finalizzati il primo,una cifra consistente, alle popolazioni terremotate del Molise e della Sicilia e il secondo, più piccolo, alla Polio Plus; 4) Il service per la città: partecipazione con un contributo ad un progetto del Comune di Arezzo, Assessorato Politiche Sociali dal titolo “A scuola con Piero" che si rivolge alle scuole (elementari e medie) per realizzare un programma educativo che intende sensibilizzare le giovani generazioni nei confronti del patrimonio artistico a partire dai capolavori che si trovano nella città.

2003-04
Festeggiamenti in occasione del decennale del gemellag-gio con il Club di Losanna.
Partecipazione alla mostra "Ottocento ad Arezzo", organizzazione cena e conferenza tenuta dal Prof. Carlo Sisi, Direttore della Galleria d'Arte moderna di Palazzo Pitti, sul tema del disegno della testa della Niobe, che il Club ha deciso di voler restaurare. Conviviale interclub con Rotary e Soroptmist per illustrare e promuovere le finalità di theleton, con la consegna di un attestato di benemerenza.

2004-05
Gita a Verona per vedere la Traviata ed incontrare le amiche del Club padrone di casa. Concerto della Orchestra di Sofia nella Abbazia di S. Galgano a Siena e successiva visita guidata dal Dott. Vinicio Serino che ne ha illustrato gli aspetti esoterici. Visita alla comunità di San Patrignano. Raccolta fondi per il progetto UNICEF di protezione neonatale dal tetano. Raccolta fondi per il progetto MNT. Raccolta fondi per la creazione di una casa accoglienza per donne e bambini senza distinzione di razza e credo.

2005-06
I torneo di burraco presso il Circolo Artistico di Arezzo. L'incasso è stato devoluto al canile Enpa di Arezzo e alla nuova sede dei "ragazzi speciali" di Castiglion Fiorentino.
Service a favore dell'Associazione Massimo Gori che operano per i bambini "diversi".

2006-07
Settembre: incontro con le amiche di Losanna, il cui Club è gemellato con il nostro, ad Assisi.
Firenze: visita al laboratorio di restauro della Dott.ssa Julie Guilmette per vedere il restauro dell'opera eseguito da Giuseppe Castellucci grazie ai fondi del Club che riproduce l'altare maggiore della Chiesa di S. Maria delle Grazie e che fa parte della collezione Bartolini della Fraternita dei Laici di Arezzo.
. Service per i Vigili del Fuoco.
Service a favore della Residenza per Anziani non autosufficienti di Monte S. Savino, alla quale abbiamo donato una poltrona elettrica ed attrezzi per la palestra. Inoltre abbiamo donato un pulziossimetro alla Croce Bianca di Arezzo per la nuova ambulanza.
Service per il restauro di un altro quadro della collezione Bartolini.
Pomeriggio in Festa presso il Circolo Artistico di Arezzo per il service a favore del "Villaggio della Speranza" in Tanzania, dove diversi medici dell'Ospedale di Arezzo operano per salvare mamme e bambini dalla AIDS.
Partecipazione al service nazionale "MedChild". Service per i frati comboniani.

2007-08
Organizzata presso il Circolo Artistico e aperta a tutta la cittadinanza, la presentazione dell'ultimo libro di Antonio Socci "Il segreto di Padre Pio", con successivo dibattito.
Palazzo della Prefettura di Arezzo, Archi della Scala, in concerto Galà di beneficienza a favore "Victoria Music School di Kabul".

2008-09
L’anno è caratterizzato da importanti incontri e relazioni come quella del Dott. Antonio Castelli, primario di Dermatologia ad Arezzo , e da numerose visite guidate a mostre e opere d’arte ad Arezzo (la “Minerva” alla sala Vasari), Firenze(L’Amore, l’Arte e la Grazia: Raffaello la Madonna del Cardellino restaurata a Palazzo Medici Riccardi)) e Siena( “Arte Genio e Follia”, ideata da Vittorio Sgarbi e guidata dalla magistrale presenza del Prof. Alessandro Bandecchi). Tra i services c’è la donazione all’Associazione Onlus Massimo Gori grazie ai fondi raccolti con il Torneo di burraco organizzato nel mese di marzo presso il Circolo Artistico

2009-10
E’ l’anno in cui il nostro club vive l’evento del tutto straordinario dell’InnerWheel Day Distrettuale celebrato nella nostra città: numerose socie provenienti da tutto il Distretto 209, la Governatrice, la Presidente nazionale e altre autorità innerine sono accolte ad Arezzo,l a S.Messa è officiata nella Pieve di Santa Maria da Mons. Pietro Bernini e accompagnata dall’insieme vocale Vox Cordis, segue la visita della chiesa e dell’adiacente Piazza Grande con la magistrale guida della socia M. Teresa Ceccherelli, il pranzo elegante presso il Circolo Artistico è preceduto dalla suggestiva “cerimonia delle candele” per opera della nostra Presidente. Tante sono gli incontri, le conferenze e le visite culturali realizzate durante l’anno tra cui: la conferenza“Vita e opere di Artemisia Gentileschi” della Dr.ssa Liletta Fornasari, la serata con“Musica da film” presentata dal dott. Mauro Sasdelli, la visita alla Collezione di maioliche con il dott. Valentino Minocchi al Museo d’Arte Moderna ad Arezzo, la visita all’atelier del maestro Giuliano Arturi, ceramista a Monte S.Savino, quella alla mostra “Il Duomo della Madonna” ad Arezzo,la gita a Città di Castello con la visita alle opere di Alberto Burri, la relazione del Prof. Don Antonio Bacci “Antiche acque e strade del territorio aretino”. Entrano nel club tre nuove socie, tutte collaborative e desiderose di partecipare. Il club si presenta all’esterno con la partecipazione al Social Festival a Teletruria, l’intervista rilasciata a Teletruria nella rubrica dei clubs service aretini, la nomina a Firenze di Donna InnerWheel per la Toscana della Sig. Ilaria Occhini presentata da noi ecc. Molti i progetti realizzati: contributo al service per l’acquisto di arredo ambienti comunità educativa di Civitella della Chiana che ospiterà minori di sesso maschile e stranieri minori; raccolta fondi per la ricostruzione della Facoltà di Ingegneria dell’Aquila,la sponsorizzazione del restauro pittorico realizzato da Daniela Galoppi dell’opera “Matrimonio Mistico di S.Caterina d’Alessandria” di proprietà della Fraternita de’ Laici .