Storia


Il nostro Club nacque il 15 novembre 1982. Eravamo 22 Socie.
Il primo service importante è stato il restauro di un affresco nel Monastero di Carceri, attribuito al Salviati, rappresentante la "Samaritana al pozzo".
Nell'anno 1991-92, il service è stato dedicato alla memoria dello scultore rotariano estense Gino Cortelazzo: si è tenuta una tavola rotonda con la presentazione dell'artista da parte dei critici più prestigiosi dell'Arte italiana. In tale occasione è stato edito un libro di saggi storici.
Abbiamo poi collaborato alla riapertura del Museo di Este, ricercando documenti relativi alla storia del Museo dall'anno 1834 al 1887, che si supponeva si trovassero nell'Archivio Comunale di Este: ricerca, raccolta e parziale risanamento dei documenti d'Archivio. Da più di mille faldoni sfasciati ed ammuffiti, ora circa ottocento riordinati e catalogati sono a disposizione degli studiosi e raccontano, con documenti molto interessanti, la storia di Este nel XIX secolo.
Negli anni abbiamo fatto numerosi service a favore degli anziani delle tre città, adozioni a distanza per il Gruppo Missioni Asmara, aiuto concreto alla Fondazione Teodora, che si occupa di intrattenere e divertire i bambini ricoverati in ospedale, sostegno a "Medici senza frontiere" e donazione di una bacheca al Duomo di Montagnana.
Ogni anno visitiamo mostre, facciamo conferenze, organizziamo viaggi sociali per incrementare l'amicizia, includendo Interclub con le amiche I.W. delle città che visitiamo.
Abbiamo organizzato concerti, sfilate di moda e rappresentazioni teatrali, create ed eseguite da alcune Socie ricche di fantasia.
Quest'anno il nostro service più importante è stata la consegna di borse di studio a due ragazze meritevoli che frequentano la scuola Media Statale di Este, che seguiremo per tre anni.
Il nostro Club ha dato al Distretto, una Chairman all'Espansione, una Chairman all'Internazionale, una rappresentante I.W. all'O.N.U, due Segretarie, due Tesoriere, due Governatrici e sono stati consegnati quattro PHF.
Nel nostro Club c'è molta collaborazione e tutte abbiamo come scopo la creazione di un'immagine pubblica positiva.